└► "ERRANTES"

Pozzi Anna Okoedion Blessing PaolineTratta degli esseri umani nel Ventunesimo secolo. Sembra un’ossimoro, è invece una realtà vasta e ramificata come una pianta velenosa. E la tratta, la riduzione in schiavitù e lo sfruttamento sessuale delle donne, nigeriane in particolare, è uno degli aspetti vistosi quanto poco conosciuti del fenomeno.
In questo libro-testimonianza, scritto a quattro mani con Anna Pozzi, Blessing Okoedion, la protagonista, affronta un aspetto cruciale: quello della rete delle complicità.
Parla dei lupi travestiti da agnelli senza i quali i trafficanti difficilmente potrebbero muoversi e agire.
Blessing, cresciuta in una famiglia contadina dell’Edo − uno dei 36 Stati della Nigeria − e laureata in informatica, avrebbe voluto lavorare a Benin City.

Tags: ,

Ziino Manon okNelle pagine di questo libro, uno degli Interludi con musica de l’Epos, troviamo Giacomo Puccini in ospedale a Bruxelles, a un passo dalla fine. 
Appisolato su una poltrona, nel dormieglia è incalzato dalle domande della prima e più celebre delle sue eroine: Manon Lescaut, creatura non di carne, sognata per tutta la vita come un ideale irrraggiungibile.
Manon, il primo amore, lo aspetta da trentun anni e gli rinfaccia il prezzo pagato dalle sue creature femminili − Mimí, Tosca, Cio-cio-san, Minnie, Turandot − per varcare la soglia dell’eternità. Costringe il Maestro a difendersi dall’accusa di averle sacrificate per egoismo, carnefice e mentore insieme.

Umanitaria Spa carattSpazio ai caratteri. L’Umanitaria e la Scuola del libro è stato realizzato per commemorare il centenario della Scuola del Libro, costituita a Milano il 13 marzo 1904 e rendere omaggio alla memoria di Amilcare Pizzi, primo allievo diplomato dall’Istituto nel 1904, corso di Impressione. 
Ricco di contributi inediti, il libro restituisce il percorso storico di quella che è stata la più longeva e incisiva tra le iniziative della Società Umanitaria: una Scuola che ha saputo imporsi a livello nazionale e internazionale nel campo della grafica, della fotografia, della tipografia e che è “rimasta nel cuore” di allievi e insegnanti.
“Un volume corale, cresciuto in un’atmosfera bauhausiana. Mi è sembrato di rivivere persino gli antichi rumori di macchine oggi non più in uso”.

Tags: ,

DiMatteo dialogo tra una lavatricAncheCAROSEL
La chiamano rivoluzione IoT (Internet of Things) e riguarda tutti, proprio tutti noi, felici o costretti a interagire con le nuove tecnologie.
Un libretto dal titolo classicheggiante e accattivante, a fronte di contenuti che, come ha spiegato l’autore, puntano sull’impatto economico ed energetico della rivoluzione IoT. Perché Internet delle cose significa anche risparmio, qualità della vita e possibile aumento del Pil.
Gabriele Di Matteo sa che la demotica in Italia è ancora di nicchia, ma avverte di ciò che succederà nel prossimo futuro: i sensori saranno nostri compagni di vita. Ci avviseranno, ci guideranno, ci informeranno in tempo reale su ciò che succede intorno a noi, mettendoci in grado di agire di conseguenza. Cambierà il nostro modo di controllare la salute, di gestire il

Tags: ,

LIBREZZA | Newsletter

Quante dita ha una persona normale? (ex: 5)
Nome:
Email:

LIBREZZA | Cloud Tag

LIBREZZA | QR-Code

QR-Code dieser Seite
Powered 
By Techson 100x12
Privacy  Cookies   Contatti
SOPRA
SOTTO
 
© 2018 LIBREZZA - Libri letti davvero | All Rights Reserved
SOPRA
SOTTO