└► FANTASY

Ray Bradbury, l'autore di «Farenheit 451», scriveva così tanto da dimenticare i testi scritti.
Ecco la dedica-ringraziamento a un amico che compare all'inizio di questo libro: "Un grazie a Donn Albright per aver scovato nella mia cantina e scoperto un mucchio di racconti che non ricordavo più di aver scritto. È lui il mio cacciatore di tesori".

«Il pigiama del gatto» di Ray Bradbury

Brad bradbury pigiama gattoPXRay Bradbury racconta nell'Introduzione di questo libro come sono nati i racconti che, insieme a una lunga poesia scritta in un solo giorno, compongono la raccolta: "Riassumendo, molti dei racconti che leggerete si sono impossessati di me in questo o in quel momento, e non mi hanno lasciato libero finché non li ho inchiodati alla pagina".
Scritti, dimenticati, ritrovati dopo la morte dell'amata moglie Maggie, cui il libro è dedicato, e pubblicati in America nel 2004, dieci anni dopo in Italia.
Il pigiama del gatto, che dà il titolo a questa raccolta, è stato scritto nel 2003.
Narra di due giovani che si incontrano mentre soccorrono un gatto nero abbandonato sulla corsia centrale della Strada 9, nelle vicinanze di Millpass in California. Si scontrano quasi mentre si chinano insieme sulla "palla di velluto nero, calda e paffuta, con i baffi sui quali brillavano grandi occhi gialli e una linguetta rosa che spuntava di sotto".
Bradbury 320x222 con DIDAMentre se lo contendono per ottenerne la custodia, il magico micio sceglie di voler rimanere con entrambi.
L’espressione "pigiama del gatto", nel linguaggio colloquiale americano indica il meglio, la cosa migliore, perfetta.
Ray Bradbury, che rifiutava l'etichetta di "scrittore di fantascienza", definendosi piuttosto un “autore di fantasy”, in questi racconti intrisi di umorismo, malinconia, paradossi e suggestioni, descrive la sua America, fatta di storie che non possono accadere. E testimonia, nella lunga poesia-racconto che chiude la raccolta − L'eterno Orient Express di R.B., G.K.C. e G.B.S. − l'affetto per le biblioteche e per i suoi scrittori preferiti, i suoi grandi amori: Francis Scott Fitzgerald, Herman Melville, Edgar Allan Poe, Mark Twain, Oscar Wilde, Gilbert Keith Chesterton, George Bernard Shaw, Charles Dickens, Rudyard Kipling, Lord Bertrand Russel.
 
AUTORE > Ray Bradbury; Traduzione > di Giuseppe Lippi
TITOLO >  Il pigiama del gatto. Racconti inediti e ritrovati.
EDIZIONI >  Mondadori;  Collana >  Piccola biblioteca Oscar
ANNO >   2014
PAGINE >   238;  Prezzo di copertina >  12 euro.Brad Ray Bradbury Payama 2014
REPERIBILITÀ >  Si trova Nelle librerie, in Rete, nelle biblioteche.
PRECEDENTI e/o ALTRE EDIZIONI >  Pubblicato nel 2004 con il titolo The Cat's Pajamas, da William Morrow and Company.
 
STRUTTURA DELL’OPERA >  Un'Introduzione dell'Autore, venti racconti e un Epilogo: la lunga poesia-racconto.
LUOGHI >  Santa Monica, Millpass, Pasadena (California).
PERSONAGGI STORICI > Abramo Lincoln, Gilbert Keith Chesterton, Charles Dickens, Francis Scott Fitzgerald, Herman Melville, Edgar Allan Poe, Oscar Wilde, George Bernard Shaw.
INCIPIT > "Cosa posso dire sull'io segreto, il subconscio demone che crea e scrive racconti per me?".
UN BRANO > "Non capita ogni sera di vedere un gatto sulla corsia centrale della Strada 9, nelle vicinanze di Millpass in California".
Lettura > Avvincente
 
 

LIBREZZA | Newsletter

Quante dita ha una persona normale? (ex: 5)
Nome:
Email:

LIBREZZA | Cloud Tag

LIBREZZA | QR-Code

QR-Code dieser Seite
Powered 
By Techson 100x12
Privacy  Cookies   Contatti
SOPRA
SOTTO
 
© 2020 LIBREZZA - Libri letti davvero | All Rights Reserved
SOPRA
SOTTO